Questo sito utilizza i cookie di sessione per permettere una corretta funzionalità e per fini statistici. Accettando o chiudendo questo banner si accettano le condizioni di utilizzo conformi alle direttive di legge.

Il sito guastiauto.com è gestito da un gruppo di tecnici esperti di autodiagnosi. Il sito ha lo scopo di fornire aiuto ed informazioni a tutti i professionisti del settore dell'autoriparazione per quanto riguarda la diagnosi elettronica

Scopri i nostri articoli

Leggi le ultime novità dal mondo automotive

Patentino anche per gli autodemolitori

Stampa
Categoria: NEWS

La certificazione per il recupero dei gas Fluororati ad effetto serra non riguarda soltanto gli autoriparatori.

Questa normativa infatti investe anche gli autodemolitori che quindi entro il 12 aprile dovranno provvedere all'iscrizione al sito fgas.it e successivamente all'attestazione mediante la frequenza del corso specifico presso organi attestati.

La questione è stata sollevata più volte nei mesi scorsi, recentemente il Ministero ha chiarito con la seguente dichiarazione:

 

--> L’articolo 8 del D.P.R. n. 43/2012 prevede l’obbligo di iscrizione al Registro delle persone e delle imprese certificate per le persone che svolgono attività di recupero di gas fluorurati ad effetto serra (F-gas) dagli impianti di condizionamento d’aria dei veicoli a motore che rientrano nel campo di applicazione della direttiva 2006/40/CE (articolo 8, comma 1, lett. e)), nonché per le imprese che svolgono attività di recupero di F-gas dagli impianti di condizionamento d’aria dei veicoli a motore (articolo 8, comma 2, lett. e)).
--> Inoltre, l’articolo 9, comma 3, del D.P.R. n. 43/2012 prevede l’obbligo di attestazione per le persone che svolgono attività di recupero di F-gas dagli impianti di condizionamento d’aria dei veicoli a motore che rientrano nel campo di applicazione della direttiva 2006/40/CE.
Pertanto, tutte le persone e le imprese che svolgono le suddette attività di recupero sono tenute al rispetto delle disposizioni sopra descritte, a prescindere dal settore in cui esse operano (per esempio, autoriparazione o autodemolizione).
Sono compresi i soggetti  che svolgono le operazioni di rimozione dei gas fluorurati dai veicoli fuori uso durante l’esercizio dell’attività di messa in sicurezza prevista dalla Direttiva 2000/53/CE

 

Il mancato rispetto di questa normativa comporta sanzioni molto onerose: dai 7.000€ ai 100.000€.

Per verificare se un centro di autodemolizione ha eseguito la certificazione è sufficiente consultare la seguente pagina web:

CONSULTA IL REGISTRO IMPRESE CERTIFICATE

Aperte le iscrizioni al registro nazionale dei Gas Fluororati

Stampa
Categoria: NEWS

Come ormai noto, le officine che vorranno continuare ad effettuare le ricariche e la manutenzione degli impianti di climatizzazione, dovranno iscriversi ad un registro nazionale istituito dal ministero dell'ambiente e seguire uno specifico corso di formazione che rilasci l'attestato necessario all'iscrizione.

Sul sito fgas.it sono state finalmente rilasciate le modalità di iscrizioni al registro nazionale dei gas fluororati.

L'iscrizione è doppia, ogni officina dovrà iscrivere prima le "Persone", gli operatori cioè che hanno seguito il corso e che fisicamente opereranno con le stazioni di ricarica, quindi dovrà essere iscritta "l'Impresa".

Clicca sui seguenti video che illustrano come effettuare queste registrazioni:

Per ulteriori dettagli sulle modalità di iscrizione visita il sito www.fgas.it

Scarica la guida in pdf

embed video plugin powered by Union Development

Quali nuove auto utilzzano il nuovo gas refrigerante R1234YF?

Stampa
Categoria: NEWS

Molti costruttori stanno iniziando a sostituire l'R134YF con il nuovo gas refrigerante a minor impatto ambientale. Dopo le dichiarazione di Mercedes sulla pericolosità dei nuovi impianti per l'infiammabilità del gas R1234YF è arrivata quella di GM che ha "sconfessato" la casa tedesca dichiarando pubblicamente che i loro test hanno confermato la non pericolosità del gas e che quindi quest'anno procederanno con la sua introduzione nel proprio parco auto.

Leggi tutto: Quali nuove auto utilzzano il nuovo gas refrigerante R1234YF?

Ferrari userà il Kers su un'auto di serie

Stampa
Categoria: NEWS

Avevamo già parlato dell'importante novità che sta nascendo in casa Ferrari, con questo articolo aggiungiamo qualche particolare.La trazione ibrida è una evoluzione dell'HY-KERS che è stata esposta al Salone di Ginevra 2010 nella concept car GTB 599.

Questa è la prima applicazione del sistema ed è disponibile nella configurazione a motore centrale. Il nuovo sistema di propulsione, offrirà enormi vantaggi in termini di prestazioni, si riduce il consumo di carburante fino all'incredibile percentuale del 40% rispetto alla Ferrari Enzo V12. L' HY-KERS aggiungerà 120 kg di peso al veicolo che sarà compensato, tuttavia, con alcune modifiche sostanziali al telaio grazie al largo uso di fibra di carbonio e di alcune tecnologie direttamente derivate da Formula 1. L'HY-KERS alimentato da batterie agli ioni di litio sarà prodotto da Samsung Corea, che fornirà le parti necessarie che verranno assemblate direttamente a Fiorano.

embed video plugin powered by Union Development
Copyright 2011 Leggi le ultime novità dal mondo automotive. Designer Joomla templates. All Rights Reserved.