Questo sito utilizza i cookie di sessione per permettere una corretta funzionalità e per fini statistici. Accettando o chiudendo questo banner si accettano le condizioni di utilizzo conformi alle direttive di legge.

Il sito guastiauto.com è gestito da un gruppo di tecnici esperti di autodiagnosi. Il sito ha lo scopo di fornire aiuto ed informazioni a tutti i professionisti del settore dell'autoriparazione per quanto riguarda la diagnosi elettronica

Scopri i nostri articoli

Riconoscere i sensori dei catalizzatori Diesel

Stampa
Categoria: Tecnica Auto

Rispetto a pochi anni fa la linea di scarico di un moderno motore Diesel presenta un elevato numero di sonde ed attuatori. Ed è così che collegare l'errore diagnostico alla sonda da sostituire diventa molto difficile.

Per questo abbiamo realizzato questa breve guida sui principali sensori che possono trovarsi, le loro caratteristiche e la loro posizione.

Analizziamo il seguente impianto di scarico (Fiat Euro 6d)

Figura: Linea di scarico composta da 3 diversi catalizzatori: KAT: Catalizzatore ossidante; SCRF: catalizzatore SCR con filtro antiparticolato integrato; SCR: catalizzatore SCR per gli NOx.

1. SONDA LAMBDA: Presenta da 4 a 5 fili. E' collegata direttamente alla centralina motore.

 

2.SONDA NOx A MONTE: Presenta più di 5 fili. E' collegata ad una propria centralina

Figura: Sonda NOx a Monte (1) in figura.

3. INIETTORE AD BLUE: non è un sensore ma si trova sulla linea di scarico. Facilmente individuabile per la presenza della tubazione dell'adBlue e per la presenza del raffreddamento a liquido (non sempre presente). In moderni impianti è possibile che vi siano ben due iniettori, a monte ed a valle del primo Catalizzatore SCR.

Figura: Iniettore AdBLue a monte dell'SCR (1) in figura.

Figura: Iniettore AdBLue a valle dell'SCR. In questo sistema vengono adottati due iniettori per l'AdBLue essendovi due SCR.

4. SENSORE DELLA TEMPERATURA DEL CATALIZZATORE OSSIDANTE (A MONTE): I sensori di temperatura presentano due fili sul connettore. Sono piuttosto sottili rispetto alle altre sonde. Sono numerosi lungo la linea di scarico.

5. SENSORE DELLA TEMPERATURA DEL CATALIZZATORE OSSIDANTE (A VALLE) - o SENSORE DELLA TEMPERATURA A MONTE DELL'SCRF

6. SENSORE DELLA TEMPERATURA A VALLE DELL'SCRF

7. SENSORE DELLA PRESSIONE DIFFERENZIALE: E' collegato al catalizzatore DPF (SCRF in questo caso) tramite due tubazioni, o soltanto una in alcuni casi. Il sensore presenta tre fili di collegamento.

8. SENSORE DI TEMPERATURA A MONTE DELL'SCR o A VALLE DEL FILTRO ANTIPARTICOLATO

9. SENSORE PER IL RILEVAMENTO DEL PARTICOLATO: Il sensore è posizionato a valle del filtro antipartiocolato. Prima della sonda NOx a valle. E' collegato ad una propria centralina. Si differenzia dal punto di vista costruttivo dal sensore NOx. 

Figura: Sonda del Particolato (1) in figura. La centralina non è visibile nella foto

Figura: Sonda del Particolato - vista con centralina

10. SENSORE NOx A VALLE: identico al sensore NOx a monte, ma posizionato a valle dell'SCR, in genere come ultimo sensore. E' collegato ad una sua centralina. 

Copyright 2011 Riconoscere i sensori dei catalizzatori Diesel. Designer Joomla templates. All Rights Reserved.