Questo sito utilizza i cookie di sessione per permettere una corretta funzionalità e per fini statistici. Accettando o chiudendo questo banner si accettano le condizioni di utilizzo conformi alle direttive di legge.

Il sito guastiauto.com è gestito da un gruppo di tecnici esperti di autodiagnosi. Il sito ha lo scopo di fornire aiuto ed informazioni a tutti i professionisti del settore dell'autoriparazione per quanto riguarda la diagnosi elettronica

Scopri i nostri articoli

Come verificare il sensore di pressione del collettore (MAP)

Stampa
Categoria: Tecnica

Un componente fondamentale nella gestione dell'iniezione è il sensore di pressione che misura la pressione nell'aria dopo che questa è stata aspirata nel collettore. Il sensore viene spesso chiamato MAP (Measure Air Pressure)

Vediamo come verficarne il funzionamento utilizzando l'autodiagnosi.

COME FUNZIONA:

Prima però ripetiamo alcuni concetti fondamentali facendo riferimento a questa immagine:

La misurazione del volume d'aria utilizzando un sensore di pressione assoluta del collettore (MAP) si basa sul principio secondo cui "la pressione del collettore di aspirazione è quasi proporzionata al volume dell'aria di aspirazione di una corsa del pistone".

Il sensore MAP rileva la pressione del collettore di aspirazione a valle della valvola a farfalla per calcolare indirettamente il volume dell'aria di aspirazione in base al rapporto tra pressione e velocità di rotazione del motore.

Il sensore MAP è un sensore di vuoto che utilizza caratteristiche (effetto di resistenza piezoelettrica) per cui la resistenza elettrica cambia quando viene applicata la pressione al silicio (cristallo singolo). Pertanto, il sensore MAP immette la pressione del collettore di aspirazione nell'ECU del motore sotto forma di segnali elettrici. Il volume dell'aria di aspirazione viene quindi calcolato da questi segnali elettrici per un controllo accurato del rapporto aria-carburante.

 

VERIFICA:

La verifica è piuttosto semplice. Bisogna però tener presente che:

La pressione atmosferica è variabile in base all'altitudine, e vale 1000 mbar al livello del mare. Questa pressione è il nostro riferimento. Quindi a motore spento il sensore deve mostrare questo valore.

Nota: a 2000m sul livello del mare la pressione sende a circa 800 mbar.

Nota: la pressione viene indicata con diverse unità di misura in funzione della centralina adottata. Si usano: 1 bar = 1000 mbar = 100kPa = 1000 hPa

La pressione a motore acceso diminuisce in funzione del carico del motore. Il carico dipende dai giri, e dall'apertura della farfalla di aspirazione.

Il seguente grafico rappresenta la pressione nel collettore di aspirazione rilevata con lo strumento di autodiagnosi. La linea blù è il segnale MAP espresso in mbar. Sotto viene riportata la pressione atmosferica (barometrica)

1. A farfalla chiusa e motore al minimo caldo, la pressione è inferiore a 0,4 bar = 400 mbar

2. Accelerando, all'apertura della farfalla, la pressione aumenta. L'apertura della farfalla fa entrare più aria, il motore "respira meglio". A farfalla completamente aperta e giri ancora bassi, la pressione deve tendere a quella atmosferica (Circa 900 mbar quando questo avviene sul livello del mare)

3. Se l'accelerazione continua, la pressione torna a ridursi a causa della depressione causata dalla maggior velocità di aspirazione del pistone.

 

 

Copyright 2011 Come verificare il sensore di pressione del collettore (MAP). Designer Joomla templates. All Rights Reserved.