Questo sito utilizza i cookie di sessione per permettere una corretta funzionalità e per fini statistici. Accettando o chiudendo questo banner si accettano le condizioni di utilizzo conformi alle direttive di legge.

Sostituzione della pompa della cerina FAP

Stampa
Categoria: Procedure

Molte vetture del gruppo PSA e molti motori che il gruppo vende ad altri costruttori, sono equipaggiate di dispositivo antiparticolato di tipo FAP.

Il FAP si differenzia dal DPF per l'utilizzo di un apposito liquido, la cerina, per consentire a questo di funzionare.

FUNZIONAMENTO:

 Un filtro antiparticolato è montato sulla linea di scarico e trattiene le particelle al passaggio dei gas di scarico. L’accumulazione delle particelle  durante il funzionamento motore provoca il progressivo intasamento del filtro, per evitare il quale questo deve essere rigenerato. La rigenerazione consiste nel bruciare periodicamente il particolato accumulato che, in presenza di ossigeno, brucia ad una temperatura di 550°C. Il sistema d’iniezione attiva un’iniezione supplementare per portare la temperatura iniziale dei gas di scarico da circa 150°C (nella circolazione in città) a 450°C all’entrata nel catalizzatore. Questo aumento di temperatura si effettua con una postiniezione (dopo il PMS) che crea una postcombustione nel cilindro e determina un aumento della temperatura di 200°C e con una postcombustione complementare generata da un catalizzatore ossidante posto a monte del filtro che innalza la temperatura di altri 100°C: ciò permette di raggiungere i 450°C. Per abbassare la soglia di rigenerazione il carburante è additivato con Eolys che riduce la temperatura di combustione del particolato da 550°C a 450°C.

  1. Gruppo catalizzatore-filtro antiparticolato 
  2. Sensore di pressione differenziale 
  3. Centralina di iniezione 
  4. Dosatore di additivo 
  5. Sistema Common Rail 
  6. Catalizzatore ossidante 
  7. Filtro antiparticolato

DIFETTO:

E' possibile che in autodiagnosi siano presenti uno o più di questi difetti:

Tutti i precedenti difetti fanno riferimento alla pompa che preleva l'additivo dal serbatoio dedicato e lo invia all'iniettore posto sopra il serbatoio del gasolio.

SOLUZIONE:

In queste condizioni di errore è necessario sostituire la pompa, ma attenzione, ci sono stati diversi casi in cui la sostituzione non è stata necessaria. 

In entrambi i casi, sia di sostituzione o non, il problema può essere risolto avviando con lo strumento di autodiagnosi la procedura di sostituzione della pompa:

La procedura termine con la riattivazione della pompa che adescando il liquido va in pressione.

Se la procedura non dovesse avere inizio, si consiglia di scollegare la batteria per 10 minuti e ripetere.

Se dopo questo tentativo l'errore scompare non sarà necessario sostituire la pompa. Altrimenti ripetere la procedura dopo aver sostituito il complessivo.

Figura: pompa e serbatoio vengono in genere forniti a ricambio come un unico componente.