Questo sito utilizza i cookie di sessione per permettere una corretta funzionalità e per fini statistici. Accettando o chiudendo questo banner si accettano le condizioni di utilizzo conformi alle direttive di legge.

Range Rover Evoque spia Adblue accesa (Novembre 2019)

Stampa
Categoria: Problemi Risolti (il caso del mese)

VEICOLO: Questo bollettino si applica alle vetture Land Rover Discovery Sport e Range Rover Evoque prodotte fra il 2015 ed il 2017. Motorizzate con motore 2000 td4 110kw con impianto AdBlue. 

 

DIFETTO: Il quadro strumenti mostra la spia Adblue accesa. Il contatore dei chilometri residui prima dell'impossibilità di riavviare il motore al raggiungimento di 0 Km, procede il countdown.

DIAGNOSI: Eseguendo una diagnosi vengono rilevati i seguenti codici di guasto:

DESCRIZIONE DEL SISTEMA:

Il sistema SCR utilizza un liquido denominato DEF (Diesel Exhaust Fluid), noto anche come AdBlue® (32,5% urea, 67,5% acqua deionizzata), che viene iniettato nello scarico a monte del catalizzatore SCR. Per portare l'AdBlue  allo scarico, il sistema deve utilizzare: un serbatoio riscaldato, una pompa di trasferta e un iniettore. Oltre che diversi sensori di controllo.

L'iniettore del DEF eroga una quantità dosata di fluido nel tubo di scarico, ed è attivato da un segnale (circa 4 Hz) dall'ECM (Engine Control Modul). E' dotato di alette per il raffreddamento; se la temperatura supera i 160°C viene raffreddato iniettando una maggiore quantità di DEF. La temperatura dell'iniettore viene definita dall'ECM, in base alla temperatura dei gas di scarico misurata e alla resistenza della bobina dell'iniettore. L'iniettore è costituito da tre fori di nebulizzazione, fornendo tre coni di spruzzo ad angolo variabile.

Questo design offre una distribuzione controllata di DEF atomizzato. L'iniettore viene attivato se il motore è in moto, se la temperatura dell'SCR è superiore a 100°C e la velocità del veicolo è superiore a 8 km/h.  Per la versione 180 CV sono previsti 17 litri di DEF che diventano 9 per quella da 163 CV. Il consumo medio del fluido DEF è di circa 1 litro ogni 1600 km.

SOLUZIONE DEL DIFETTO: 

Il difetto può essere causato da uno dei componenti del sistema AdBlue.  Per questo sarà necessario verificare nell'ordine:

  1. La qualità dell'Adblue presente nel serbatoio
  2. Il funzionamento della pompa dell'AdBlue: pilotarla tramite diagnosi, deve generare una pressione di 5 bar.
  3. L'apertura dell'iniettore: pilotarlo tramite diagnosi, deve generare un flusso diffuso di Adblue.
  4. Il funzionamento della sonda NOx: verificare il parametro che riporta la quantità di NOx espressa in ppm. Il valore deve essere inferiore a 500 ppm (normalmente circa 100 ppm). E' possibile fare un paragone fra il valore misurato dalla sonda e quello misurato dall'analizzatore dei gas di scarico (analizzatore benzina con sonda NOx).

Nel caso specifico il difetto era causato dalla presenza di AdBlue concrezionato sull'ugello dell'iniettore. Questo impediva il dosaggio di AdBlue nei gas di scarico, quindi la conversione degli NOx non avveniva. La sonda per gli NOx misurando questa situazione accende la spia.