Questo sito utilizza i cookie di sessione per permettere una corretta funzionalità e per fini statistici. Accettando o chiudendo questo banner si accettano le condizioni di utilizzo conformi alle direttive di legge.

Leggi le ultime novità dal mondo automotive

Le bombole in fibra sono sicure? un incidente crea seri dubbi

Stampa
Categoria: NEWS

Abbiamo già parlato diverse volte delle bombole del metano CNG di tipo 4, queste bombole sono realizzate con diverse tipologie di fibra (carbonio, vetro, kevlar, ...) e non in acciaio come per le altre tipologie. Questo consente di contenere il peso di circa il 70%. Purtroppo questi vantaggi sembrano però influenzare l'affidabilità e la sicurezza di queste bombole. Un incidente, della fine del 2018, è emblematico e mostra quanti dubbi ci siano ancora su questi dispositivi.

I fatti riguardano un'Audi A3 g-tron, equipaggiata con bombole di tipo 4, la vettura è esplosa mentre faceva rifornimento. Le regioni sono ancora in via di accertamento. 

Sfortunatamente, durante l'esplosione, l'autista è rimasto gravemente ferito. Basta guardare lo stato del comparto posteriore per avere un'idea della violenza dell'esplosione. 

 

Il caso sembra essere isolato e se comparato al numero di esplosioni di veicoli convenzionali non dovrebbe fare scalpore, inoltre, secondo le informazioni preliminari, il veicolo aveva recentemente subito un incidente che aveva coinvolto proprio il posteriore. Quindi non si può escludere che una cattiva riparazione sia stata la causa principale dell'incidente che ha poi coinvolto le bombole del CNG.

Resta però indiscutibile che la sicurezza offerta dalle comuni bombole di Tipo 1 in Acciaio è nettamente superiore a quelle appartenenti alle altre categorie. Una bombola in acciaio, anche in seguito ad un severo incidente difficilmente potrebbero generare un evento come quello accaduto a questa Audi.

Nel link qui di seguito riportiamo il manuale per la verifica delle bombole CNG di Tipo 4.

MANUALE DI REVISIONE