Questo sito utilizza i cookie di sessione per permettere una corretta funzionalità e per fini statistici. Accettando o chiudendo questo banner si accettano le condizioni di utilizzo conformi alle direttive di legge.

Il sito guastiauto.com è gestito da un gruppo di tecnici esperti di autodiagnosi. Il sito ha lo scopo di fornire aiuto ed informazioni a tutti i professionisti del settore dell'autoriparazione per quanto riguarda la diagnosi elettronica

Scopri i nostri articoli

Rottura dei sensori di pressione Pneumatici (Gennaio2019)

Stampa

VEICOLO: Il guasto si può presentare su qualunque veicolo dotato di sensore dei pressione degli pneumatici. I sensori sono montati sul cerchio e si integrano alla valvola di gonfiagio del pneumatico. La vettura in esame era una Renault Megane IV serie.

Per maggiori informazioni sul sitema potete leggere questo aritcolo Sensori Pressione Pneumatici

Megane TPS Error

 

DIFETTO:

A seguito di una sostituzione degli pneumatici con quelli invernali, dopo alcuni Km di guida su strada extra urbana, la spia di avaria degli pneumatici si è accesa. Consultando il menù di bordo riportante la pressione dei singoli pneumatici, si nota che il pneumatico anteriore destro non viene più rilevato. Come si può vedere nella foto di copertina. La vettura viene ricoverata presso l'officina che ha effettuato la riparazione per i controlli.

SOLUZIONE DEL DIFETTO:

Come primo controllo l'officina ha verificato che il sensore presente nel pneumatico fosse ancora operativo. Per farlo è stato necessario utilizzare un'apposito strumento. Questo strumento dispone di un'antenna in grado di eccitare il sensore presente nel cerchio e di leggere sulla stessa frequenza i dati emessi dal sensore. L'eccitatore richiede la specifica selezione del veicolo in genere, ma quello adottato per questa riparazione dispone di un comodo test rapido (TWS) che consente di cercare sensori differenti senza dover selezionare il mezzo.

In foto è possibile vedere l'esito della ricerca:

Figura: Esito del test eseguito sul pneumatico in avaria

Come si vede il test riporta il nome del sensore (l'identificativo ID) che viene scritto in due diversi modi, decimale ed esadecimale. Inoltre si può leggere la pressione del pneumatico e lo stato della batteria.

Analizzando quanto riportato nell'immagine si nota che il test è andato a buon fine, dato che il sensore ha risposto regolarmente riportando la pressione corretta. Pertanto, si procede ad una cancellazione degli errori presenti nella centralina TPS e si effettua un nuovo test in strada. Al termine del test la Spia è nuovamente accesa ad indicare il ripresentarsi dell'avaria.  

Smontaggio del pneumatico:

Dato che il difetto si presenta nuovamente si decide di smontare il pneumatico per verificare lo stato dell'installazione del sensore. Rimosso il pneumatico si trova che il sensore non è più fissato alla valvola e quindi solidale al cerchio, bensì si è staccato e ruota liberamente all'interno del cerchio. Questo è avvenuto probabilmente nel cambio gomme, quando lo stallonatore nel rimuovere il pneumatico ha toccato il sensore.

La soluzione adottata è stata quindi quella di sostituire il sensore. Il cliente ha voluto utilizzare un sensore originale. Questi sensori non consentono di essere clonati, cioè di clonare l'ID del sensore rimosso. Questa modalità di riparazione velocizza il processo, in quanto non è necessario poi scrivere con la diagnosi il nuovo ID in centralina. Adottando un sensore originale invece, è stato necessario utilizzare lo strumento di diagnosi per sostituire l'ID presente nella memoria del calcolatore: 8F1D34D con quello del nuovo sensore: 08774B75. Come si vede nell'immagine seguente, che riporta la pagina dei parametri della centralina TPS a programmazione avvenuta.

 

Copyright 2011 Rottura dei sensori di pressione Pneumatici (Gennaio2019). Designer Joomla templates. All Rights Reserved.